Terapia di coppia e riconciliazione

Lontani con il cuore e con la mente. La riconciliazione non serve per curare un disturbo ma per aver cura di una nuova intimità riconquistata con un investimento affettivo

Affrontare i problemi di coppia

Come si svolge la terapia di coppia?

In genere una coppia, quando raggiunge livelli di convivenza non più sostenibili, raggiunge il mio studio di psicoterapia e chiede un intervento psicologico per continuare a vivere insieme o in casi estremi, una separazione consensuale.

Come psicologo, dopo aver ascoltato i fatti ed esaminato le responsabilità dei due partner, prima di giungere alla separazione definitiva, suggerisco un percorso psicologico di conciliazione se sono conviventi o di riconciliazione matrimoniale se sono sposati sfruttando, in ambedue i casi, le dinamiche affettive che li hanno condotti da me.

Quali sono le regole di una terapia di coppia?

Ci sono tre regole fondamentali per costruire un nuovo equilibrio e un nuovo rapporto nella coppia:

La prima è di “imparare a tacere” per ascoltare l’altro/a.
La seconda è di “abbandonare la sfida” su chi ha ragione o torto.
La terza è il “rispetto” delle idee altrui senza pretendere che le proprie siano sempre migliori.

Quali sono i benefici di una terapia di coppia?

Conoscenza di se stessi per riconquistare l’equilibrio che essa comporta. Conoscersi significa imparare che nella vita non si può volere di tutto, ma c’è un confine fra ciò che si è e ciò che si vorrebbe essere. Contentarsi di ciò che si ha, una volta raggiunto un certo tenore di vita, è un bene per la coppia e la famiglia. Continuare a desiderare il superfluo può rompere l’equilibrio ottenuto. Bisogna essere consapevoli, inoltre, che c’è sempre un padrone cui sottomettersi e che la vita è una luna scalinata della quale non si possono salire tutti i gradini.

Valorizzazione dei sentimenti che non sono astrazioni metafisiche, ma fatti concreti da cui nascono le emozioni che colpiscono il cuore e mitigano la ragione. Mettere in risalto reciprocamente le azioni positive dei partner e minimizzare quelle negative, è l’anello di congiungimento della coppia medesima.

Equilibrio dei singoli e la stabilità della coppia. L’equilibrio è come una bilancia: pur oscillando lievemente, deve mantenere la stessa traiettoria orientata a stabilizzare un compromesso fra la ragione che vuole disputare o polemizzare e i sentimenti che desiderano amare tacendo. L’equilibrio non s’inventa, ma si ottiene quotidianamente dalle azioni più banali della giornata.

Tutte le coppie accettano la riconciliazione?

No. Alcune coppie dichiarano di voler procedere verso una separazione consensuale e a questo punto proponiamo di rivolgersi al nostro avvocato specialista nella separazione di coppia per le dovute pratiche legali.

Per appuntamenti.

Telefono: +39 051 502842
Cellulare: +39 347 9690701

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.