/* il mio dottore widget*/
Ortopedia mentale

Cervello e Mente: hardware e software della PNM

By 8 Novembre 2018 No Comments

L’uomo è un essere perfettibile, ma anche nel male.

 

L’uomo è misterioso.

 

Nell’uomo confluiscono sostanze materiali (corpo) ed altre energie immateriali (pensiero). Il corpo è tangibile, il pensiero no, pertanto siamo indotti a pensare che siano forze spirituali, ma al vaglio della scienza mente e pensiero sono poco sperimentabili. Ne deriva che l’essere umano nella complessità del proprio organismo e delle proprie funzioni, meriti l’appellativo di “misterioso“, nel senso che è mistero a se stesso pur nella perfetta combinazione degli elementi materiali e immateriali.

Psicoterapia e conoscenza di sé.

Durante i percorsi psicologici è più facile comprendere la corrispondenza dei pensieri con le azioni. L’uomo si muove e agisce perché è spinto dal pensiero o dall’istinto. Il pensiero lo spingono a muoversi per acquisire esperienze sensoriali e affettive che sono il cibo del cervello, mentre l’istinto gli serve per soddisfare i propri bisogni. Nell’organo cerebrale ci sono 86 miliardi di neuroni che si concatenano con tutto il corpo tramite il sistema nervoso con il quale l’uomo agisce prendendo atto di ciò che fa.

Che cos’è un brivido?

Anche la mente umana è un mistero perché nelle sue infinite possibilità non si riesce a capire come possa intuire l’infinito o possa inventare un gesto che dia brividi al corpo. Metaforicamente, questa funzione impalpabile della “mente” è come un’onda del mare che si avvicina alla spiaggia (cervello) per scaricare energia e si allontana per ricaricarsi con la forza che le proviene dalla profondità marina (inconscio).

Mente= software / cervello=hardware.

Essa ha lo scopo di comunicare al cervello la necessità di non arrestare mai il proprio pensiero per non interrompere il circuito vitale delle aspirazioni che è un modo essenziale di ogni vita costruttiva. La mente, in un certo senso, è il software che ha la funzione di vedere in anticipo tutto ciò che i sensi sentiranno tramite l’esperienza; il cervello l’hardware che lo contiene.

Strategia della natura

Questa è una delle più grandi strategie della Natura che risulta essere benigna e matrigna, perché  il software (mente) potrebbe rendere persino “disumano” l’individuo, quando fa prevalere una sorta d’impulsività da orientare l’entità fisica “cervello” (hardware)  verso direzioni prettamente istintive, autoritarie e distruttive inducendolo a non vedere più i limiti fra il bene e il male.  Anche sotto tale aspetto l’uomo è perfettibile, nel senso che si può perfezionare perfino nella malvagità come storicamente qualcuno ha già dimostrato.

Perché hardware e software?

Chiamo hardware il cervello e software la mente umana perché non saprei definirli altrimenti tanto è grande la loro energia e tanto sono complesse le loro funzioni da rendere l’uomo un mistero nel bene e nel male. Il computer dovrebbe essere una copia imperfetta dell’uomo, ma non so fino a che punto non lo sopravanzi.

Leave a Reply